Rubrica d'arte

L’incubo di Johann Heinrich Füssli

Articoli d'arte

L’incubo di Johann Heinrich FüssliQuestopera ha conferito notoriet Johann Heinrich Fssli, pittore e letterato svizzero del secondo settecento, di ispirazione neoclassicista ma soprattutto romantica e a tratti con tematiche surreali. Lartista ha riprodotto questa particolare e suggestiva scena in due versioni, una risalente al 1781 di dimensioni 101 x 127 cm conservato all'Istituto dArte di Detroit, e unaltra databile intorno al 1790-1791 da 75,5 x 64 cm. In entrambi i dipinti limmagine rappresentata da Fssli ha una sfumatura onirica che riconduce alla dimensione del sogno agitato della giovane donna dormiente in preda all'incubo -da cui trae appunto il titolo lopera- riversa sul suo letto con le braccia e la testa inclinate all'indietro, in una posa volutamente innaturale per simboleggiare il dolore e la sofferenza che si delineano con chiarezza sul viso dolente e passionale della fanciulla. Preme sul petto della ragazza il peso quasi concreto dellincubo, una creatura dal viso vagamente ghignante, che per la gobba, il sorrisetto sinistro, la pelliccia e le orecchie a punta si riallaccia con facilit all'iconografia dei goblin nord europei o dei gargoyles delle cattedrali gotiche. Lambiente dintorno una semplice stanza in penombra tipicamente borghese, di cui viene raffigurato il mobile coi profumi, il portagioie e lo specchio in cui non si riflette limmagine inquietante dellincubo, il mostro che tormenta il sonno della ragazza, chiara dimostrazione che esso non ha una realt materiale e concreta. Dallo sfondo nero si va a delineare limmagine evanescente della testa di una giumenta con i grandi occhi bianchi spalancati, come voleva limmaginario tradizionale inglese della leggenda dellincubo -nightmare, incubo, infatti una parola inglese composta da night notte e mare cavallina- che si diceva cavalcasse nella notte una giumenta per andare a tormentare il sonno delle fanciulle. La scena leggermente cambiata nella seconda versione del dipinto, in cui la luce si fa pi innaturale e i colori pi scuri, latmosfera spettrale dellaltro quadro adesso sembra ancor pi inquietante e minacciosa, tetra. Una luce irreale illumina straordinariamente soltanto la veste candida e aderente della ragazza, mentre la scena dintorno spoglia e in ombra, come il mostro dai tratti scimmieschi, quasi umani, piegato su s stesso, come sempre poggiato in petto alla giovane, mentre la testa della cavalla compare da dietro una tenda rossa come quella di un sipario teatrale, non pi bianca e evanescente come prima, ma dall'aspetto quasi concreto, cos scura da potersi confondere con lambiente che la circonda. C una tensione stranamente sensuale nel corpo della ragazza, nel legame tra la sua pura giovinezza e lorrendo mostro che la tormenta, la passionalit dei suoi pensieri senza i vincoli di una ragione inibita dal sonno che lascia che si sprigionino i desideri pi nascondi e reconditi dellanimo umano. l'incubo La rappresentazione di Fssli un viaggio nella dimensione onirica del sogno, dellincubo e dei lati pi misteriosi e impressionanti dellinconscio umano e precorre con grande anticipo tutto ci che verr teorizzato e studiato solo in seguito attraverso gli studi di Freud sui sogni e la loro interpretazione. La riproduzione dellinconscio attraverso il simbolismo dellartista un mondo irreale e fantastico, popolato da figure legate alla magia, alla fiaba, all'ideale satanico del tempo, dalle cui ombre emergono i desideri passionali, i mostri del nostro inconscio pi profondo, gli istinti animaleschi di violenza e brutalit che sono insiti in noi e che luomo deve saper riuscire a riconoscere e controllare. questa una critica al pensiero e alla societ a lui contemporanea, rivolta soprattutto alla fede indissolubile nella ragione illuminista e la sua degenerazione qualche anno pi tardi con gli eventi del terrore francese dopo la rivoluzione. Il rifiuto di un pensiero vecchio sfocia in uno stile nuovo, il cosiddetto romanticismo nero, elogio delle passioni pi nere e proibite. Quest'interpretazione dell'artista abbandona completamente il razionalismo illuminista, in un'esaltazione delle passioni e dei turbamenti dell'anima tipica del nuovo pensiero filosofico e artistico dello Sturm und Drang tedesco (tempesta e impeto) motivo per cui Fssli, insieme a Goya, viene considerato un precursore del Romanticismo, del simbolismo, della celebrazione delle passioni, dei tormenti, dei nostri demoni e dei nostri incubi che ci portiamo dentro e che nascondiamo anche a noi stessi e alle nostre facolt, di tutto ci che si posa sul fondo dell'animo umano, che ringhia e raschia le profondit e chiede di uscire.

 

di Michela Oliviero


PayPal




L'artista Vincenzo Iacobelli ringrazia tutti per il tempo dedicatogli ed invita a lasciare un piccolo messaggio della vostra gradevole visita.

forum arte pittura

Forum Arte Pittura è il forum di 137infiniti. Puoi fare domande su come si dipinge, ricevere consigli sui tuoi lavori, discutere di arte.